La professione di curatore d’arte richiede che mi occupi di tutti gli aspetti organizzativi di un’esposizione artistica. Ricopro un ruolo di responsabilità nel definire i contenuti dell’evento, scegliendo le opere da esibire e la location.
Tra le responsabilità principali proprie di questa professione, spiccano:
- la selezione delle opere del progetto espositivo;
- la scelta degli impianti espositivi, che possono essere di tipo tradizionale oppure supportati da alta tecnologia;
- la ricerca, compilazione e preparazione di informazioni scritte sui cataloghi;
- la cura degli aspetti relativi al marketing e alla comunicazione, finalizzati alla promozione dell’evento;
- ove richiesto e possibile, un supporto per la predisposizione del budget e per il reperimento delle fonti di finanziamento dell’evento.

Istituzioni collaborate 2016-corrente

Accademia Cosentina
Accademia Michelangelo (Bologna)
Accademia belle arti di Ravenna
Biblioteca Nazionale (Cs)
Biblioteca Civica (Cs)
Castello Normanno-Svevo di Morano Calabro (Cs)
Castello Ducale di Corigliano (Cs)
Castello Aragonese di Le Castella (Kr)
Casa delle Culture (Cs)
Centro Internazionale di Studi Normanno-Svevi di San Marco Argentano (Cs)
Chiostro di Santa Chiara della Biblioteca Civica (Cs)
Complesso Monumentale San Severo al Pendino di Napoli
Duomo, Cattedrale di Santa Maria Assunta (Cs)
Galleria Spazio Forum (Bologna)
Galleria il Triangolo (Cs)

 

MAM Museo delle arti e dei mestieri (Cs) (in corrispondenza con il Settore Cultura della Provincia di Ravenna)
MUSEO di Palazzo Doria Pamphili di Valmontone (Roma)
MUSEO Diocesano di San Marco Argentano (Cs)
MACCS Museo di arte contemporanea di Santa Severina (Kr)
MUSEO d’arte contemporanea di Praia a Mare (Cs)
MUSEO Bizantino di Rossano (Cs)
MUSEO “Mattia Preti” di Taverna (Cz)
Palazzo Ducale Città d’arte di Atri (Teramo)
Palazzo della Cultura di San Mango d’Aquino (Cz)
Palazzo Partanna (Catania)
PAN Palazzo delle arti di Napoli
Torre normanna di San Marco Argentano (Cs)
Complesso museale San Domenico (Cosenza)